Ci avete lasciati soli

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo legalità
Perché vi arrangiavate col nero e con l’evasione

Ci avete lasciati soli quando protestavamo contro la guerra
Perché la guerra entrava in casa vostra soltanto dal televisore

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo cultura
Perché la cultura non era affar vostro

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo un reddito decente
Perché i salari bassi rendevano competitive le vostre imprese

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo sicurezza sul lavoro
Perché la sicurezza ha dei costi

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo futuro
Perché un precario è usa e getta, costa poco e il posto fisso non esiste più

Avete votato in massa chi curava i propri interessi
Perché in cambio vi prometteva qualche favore

Ci avete gridato “andate a lavorare”
Ogni volta che abbiamo rallentato il traffico per attirare la vostra attenzione

Ci avete lasciati soli quando eravamo le cassandre
Perché i vostri ristoranti erano ancora pieni

Ci avete lasciati soli quando chiedevamo diritti
Abbassando le serrande per difendere la roba

Ci avete lasciati soli quando difendevamo la Costituzione
E oggi molti di voi la sventolano a garanzia dei propri buoni intenti

Ci avete lasciati soli a Genova, il sangue sul selciato, i denti rotti e una pallottola in testa
Quando quelli che oggi si tolgono il casco ci aggredivano di notte strappandoci il ferro dalle carni

Oggi sapete chiedere soltanto pane, pane, pane e avete ragione
ma siete stati sordi e ciechi per vent’anni ad ogni grido che abbiamo alzato

Oggi riscoprite una coscienza politica a lungo sopita, vi lamentate che altri non si uniscano a voi, ci chiamate pecore e ci costringete a chiudere le serrande e a fermarci lungo gli svincoli bloccati

Oggi che per la prima volta assaggiate il morso della povertà
vi domandate perché non guardiamo con simpatia alla vostra rabbia tardiva

Oggi ci dite: non siamo fascisti, non siamo mafiosi, non abbiamo bandiere, siamo soltanto italiani
lo sappiamo, compatrioti, e proprio per questo di voi non c’è da fidarsi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...