Razza di scimmie che non siete altro.

Stavo raccontando su Ozia le impressioni ricavate dalla recente lettura de “La scimmia nuda” di Desmond Morris, consigliato dal collega-alpinista  e attualmente  prestato  alllo “stilista dei mods e delle curve” che pare lo stia apprezzando: l’argomento mi pare adatto anche a questo blog, a maggior gloria del pastafarianesimo e delle discettazioni sulla  natura umana. Sì lo so, “la scimmia nuda” è un testo datato e risale agli anni sessanta, quando il famoso etologo-antropologo (e pittore surrealista stando a Wiki…) decise di affrontare lo studio dell’essere umano per quel che è: l’ultimo modello di scimmione, tutto nuovo e migliorato, che madre natura si è arrischiata a selezionare. Forte della propria esperienza nello studio delle circa 250 specie di primati, Morris decide di osservare l’Homo Sapiens dal punro di vista zoologico e comportamentale, indagando con piglio e metodo rigorosamente darwinisti le possibili ragioni evolutive delle sue caratteristiche peculiari. Se ci si pensa, infatti, la pretesa di molta psicologia di voler spiegare le ragioni recondite del comportamente umano a partire dalle attuali complessità sociali, culturali e intellettive appare utile quanto l’idea di voler costruire una casa partendo dal tetto. Sorvolo poi su tutta la psicologia simbolica e archetipica, che non ho mai capito cosa intenda dimostrare… Jung era un uomo simpatico e pieno di immaginazione, ma resto convinto che si sarebbe espresso meglio come poeta esoterico, magari continuando a fare il medico a tempo perso, piuttosto che come studioso teorico della psiche umana. Se delle origini dell’uomo qualcosa sappiamo per certo è proprio che esso è un animale, che come tutti gli animali si è evoluto per selezione naturale, lottando con l’ambiente e selezionando i caratteri genetici migliori a partire da un antenato comune con i primati che, in ultima analisi, ci apparirebbe oggi come un sottotipo di scimmia. Se un approccio di tal fatta, che parta appunto da questa realtà inoppugnabile ( no, il creazionismo NON E’ UN OBIEZIONE SERIA ), di certo non esaurisce la complessità umana è anche evidente  come esso sia l’unico in grado di indagarne correttamente le fondamenta. Quel sostrato che possiamo correttamente definire  inconscio  proprio perché precede la concienza di sé tipica dell’ intelligenza umana, e proprio in virtu’ di questo non siamo in grado di decodificare in modo immediato. Sessualità, socialità, caratteristiche fisiologiche, atteggiamenti mentali e comportamenti andrebbero studiati a partire da queste premesse sulle quali, in un secondo momento, si sono sviluppate le caratteristiche che ci contraddistinguono oggi dai nostri cugini rivestiti di pelo. Immagino che dagli anni ’60 ad oggi, Morris avrà collezionato una discreta quantità di attacchi per la sua opera, non dubito alcuni dei quali fondati, ma “La scimmia nuda” resta un saggio interessante, ben scritto, ironico quanto basta e straordinariamente convincente malgrado, questo è inevitabile, in tali ambiti ci si debba muovere necessariamente nello spazio delle ipotesi.

Tutte le considerazioni  espresse sopra valgono naturalmnete per il sottoscritto, per materialisti senza Dio come Prion e forse per qualche lettore di passaggio, non certo per la famiglia Alberoni (ah! che fini intellettuali espime talvolta il genio italico!), né per la redazione del TG2 (talmente all’avanguardia che me li immagino inseriti in un organigramma aziendale che preveda valvassori, paggi e servi della gleba) e naturalmente le schiere vaticane, da sempre custodi della Verità religiosa e di quella scientifica  che, come è noto, si rafforzano a vicenda. Loro infatti non discendono da nessun ceppo di mammiferi antecedenti, come insinuerebbe quel nazista  di Charles Darwin (…ma anche marxista come sentiremo nel video che segue). Loro sono stati creati quando Dio ha sputato su un pezzo di argilla. Poi visto che Francesco Alberoni(CDA RAI) si sentiva solo, da una costola di costui  è nata Rosa, sua moglie. Amen.

 

PS: Sì, lo so che non è la prima volta che ripropongo in giro questo video, non posso farci niente: lo trovo IPNOTICO. E’ in assoluto la cosa più grave che ho visto girare nella TV pubblica di recente. E’ anche una marketta nepotistica alla moglie di un membro del CDA RAI. Una perla che va diffusa, proposta e riproposta.
PPS: Nella foto Aramcheck che batte a macchina questo pezzo prima di postarlo.

12 thoughts on “Razza di scimmie che non siete altro.

  1. prion ha detto:

    Ho trovato soluzione a queste insignificanti diatribe rifugiando il mio ego nell’unico vero essere supremo… il Mostro di Spaghetti! Tutti quegli eretici del TG2 annegheranno in un piatto di spaghetti prima o poi…

  2. crystalbeach ha detto:

    Puahahahahahah! Mai visto niente di più ridicolo di questo video, fenomenale, non fenomenologico. Mi sembra molto più interessante il cardinale della moglie di alberoni che sicuramente è stata creata da un mostro a sua immagine e somiglianza. Naturalmente, per me,sulla morte del marxismo c’è molto da discutere, mentre non sulla morte ma sulla non nascita di dio c’è poco da dire. Ho letto molti anni or sono la scimmia nuda di morris nonchè una serie di altre scimmie. In parte condivisibile, in parte un pò superficialotto e commerciale come antropologia. Sul nazismo o marxismo di Darwin che dire…è la solita storia, tolkien com’era e nietzsche? Cazz… Resto convinto che la coscienza umana non esiste, ne hanno molto di più gli animali, credo che dio sia un integralista islamico pronto a farsi saltare in aria come un perfetto kamikaze. Io…quando mi guardo allo specchio ultimamente non mi vedo.

  3. Aramcheck ha detto:

    @Prion: il mio ego nell’unico vero essere supremo… il Mostro di Spaghetti!

    Benvenuto nella nostra Chiesa, figliolo. Che la Vera Fede illumini il tuo cammino d’ora in avanti.

    @Crystal:
    Mai visto niente di più ridicolo di questo video

    Diffondere, diffondere… rispetto a sta roba mi pare accettabile perfino Bruno Vespa. Nulla depone contro la RAI quanto questo filmato: dalla televisione educativa che contribuiva all’unificazione linguistica italiana, alla TV che diffonde superstizioni e stronazte che farebbero bocciare un ragazzino all’esame di terza media. La Alberoni e un prete qualsiasi che spalano merda su uno dei piu’ grandi scienziati di sempre… ma si puo’?

    ,sulla morte del marxismo c’è molto da discutere

    Se trovo il tempo dovrebbe essere l’argomento del prossimo post (anche se almeno in parte su questo penso che abbia ragione il cardinale )

    in parte un pò superficialotto e commerciale come antropologia

    E vabè… chiaro che è un testo divulgativo, ma vuoi mettere tra divulgare interessanti tesi evoluzioniste (tra l’altro spesso riscontrabili nei nostri comportamenti di tutti i giorni) o divulgare ancora nel 2008 che il mondo sia stato creato 6000 anni fa (datazione biblica) ;)

  4. paniscus ha detto:

    Ciao… se può interessarti, della bionda sociologa anseriforme e di altra “gente evoluta” assortita, ho parlato nel mio blog, e in generale di scimmie ne parlo spesso… :)

    saluti
    Lisa

  5. uthertepes ha detto:

    Darwin diceva che non sopravvive la specie più forte, ma la più adatta al cambiamento.
    Questo per Sermonti, quello che parla di teoria brutale e basata sulla legge del più forte.
    Oltretutto questo tizio sostiene una teoria paraevoluzionistica che (cito wikipedia) “assolutamente minoritaria e NON ACCETTATA DALLA COMUNITA’ SCIENTIFICA”.

    E’ come invitare Ahmadinejad a un convegno di nazi sulla shoa’…

  6. Aramcheck ha detto:

    ho parlato nel mio blog,

    Mi e’ capitato di leggerlo, soprattutto riguardo ai bonobo :)

    E’ come invitare Ahmadinejad a un convegno di nazi sulla shoa’…

    Se lo sono andato a cercare con attenzione ;)

  7. paniscus ha detto:

    Quanto a Sermonti, personalmente non lo reggo, ma non credo che lo si possa proprio mettere sullo stesso piano di un fanatico creazionista, o di un “venduto al Vaticano”.

    Credo la sua presunta valenza di scienziato sia enormemente sopravvalutata, questo sì: lo trovo una persona di grande cultura, che semplicemente si è trovato a fare biologia per sbaglio, quando invece sarebbe stato molto più adatto alle riflessioni umanistiche.

    E infatti negli ultimi decenni ha prodotto SOLO quelle. Non necessariamente pamphlet ideologici, ma anche piacevoli opere letterarie che sicuramente rappresentano il meno peggio della sua produzione.

    E’ chiaramente un personaggio completamente al di fuori dal flusso reale degli aggiornamenti scientifici, mi sembra evidentissimo che nel suo campo non faccia più ricerca da trent’anni (e che peraltro non faccia nulla per nasconderlo), e che sia rimasto ancorato a una concezione di scienza profondamente superata.

    Naturalmente la ragione della sua smodata magnificazione pubblica come “autorità scientifica”, da parte degli antidarwinisti, è una sola: che quello è l’unico che hanno :)

    Non escludo che ormai la ruggine dell’età abbia fatto il suo, e che l’abitudine alla solita fissazione di “sentirsi perseguitato dalla cultura dominante perché lui è quello che dice le verità scomode” sia diventata un arroccamento rabbioso fine a se stesso.

    E che il nostro, quindi, rappresenti ormai soprattutto un caso umano imbarazzante.

    ciao
    Lisa

  8. paniscus ha detto:

    Ho mandato il commento due volte perché era uscito male con il corsivo, cancella pure quello inutile :)

    Lisa

  9. Aramcheck ha detto:

    , cancella pure quello inutile :)

    Detto fatto.

    Sermonti non lo conosco ma l’errore di base dell’affermazione che fa nel filmato mi pare evidente: contestare una teoria scientifica (tra l’altro enunciata male come sottolinea Uther), perche’ da essa si potrebbero dedurre una teoria politico/filosofica infausta. Atteggiamento antiscientifico, quasi superstizioso.

    Finche’ non ne proibiranno la pubblicazione in Italia continuo a leggere Dawkins.

  10. utente anonimo ha detto:

    @aram
    Ho visto il video due volte di seguito. E mi sono dovuto obbligare a non vederlo per un terza volta. E’ effettivamente IPNOTICO. Non trovo termine migliore!
    Pazzesco, pazzesco. E pensare che si tratta della TV di Stato! E io ho anche pagato il canone!!!

    Mi sfugge completamente (per citare una tra tutte le castronerie che dicono in questo servizio) il legame di parentela tra evoluzionismo e marxismo … come legare, che ne so, la meccanica quantistica al franchismo, o la termodinamica al confucianesimo. Mah …

    Ho letto con attenzione la tua recensione del libro di Desmond Morris, e l’ho trovata ottima. Particolarmente brillante il paragone con la costruzione della casa partendo dal tetto!

    Mi ricordo di un volta che mi apostrofasti con un “tu frequenti troppo le foreste” o qualcosa del genere: stavo cercando di ricondurre ad una qualche pulsione primordiale un qualche comportamento umano “evoluto” (o presunto tale). Tra l’altro, mi pare, stavamo attraversando in macchina le “mie” montagne, di ritorno da un evento aziendale. :-)

    Riguardo alla superficialita’ del libro in questione, anche per me sono passati parecchi anni da quando l’ho letto, ma non l’avrei giudicato superficiale. Forse non e’ lui che e’ superficiale ma e’ l’antropologia che e’ una scienza senza spessore :-D
    Scherzo … ma non piu’ di tanto!
    Tornando al libro, per quanto mi ricordo, al limite lo definirei piu’ divulgativo che superficiale.

    Il collega-alpinista.

  11. Aramcheck ha detto:

    la meccanica quantistica al franchismo, o la termodinamica al confucianesimo

    LOL

  12. utente anonimo ha detto:

    A proposito di Medio Evo, segnalo quest’altra registrazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...