Cinegiornale 2007. Edizione Flash.

Dopo la geniale mossa del sagace Veltroni e dei vertici DS e Margherita, cioè la créme de la créme dell’intellighenzia politica progressista del paese,  sancita dallo storico atto di fondazione del Grande Partito Democratico, casa dei moderati, culla del cattolicesimo e approdo naturale di  ogni ex-comunista, oggi il paese sorride di fronte ad un’altra trionfale nascita  nel panorama politico italiano: il Grande Partito del Popolo delle Libertà.

       La costituente del nuovo partito.

Non ce ne vogliano le gentili elettrici col cuore che batte a destra(*),ma si tratta di certo di un fiocco azzurro

Forza Italia infatti si scioglierà nella nuova formazione la quale sarà formata dall’unione tra la stessa Forza Italia e Forza Italia, e darà vita ad un soggetto politico completamente nuovo con a capo, e qui forse la novità più sconvolgente,  addirittura l’illustre figura di Silvio Berlusconi. Il partito si pone fin d’ora l’obbiettivo innovativo di costituire una casa per tutti i moderati, che abbia un occhio sempre attento verso le nostre comuni radici cattoliche e rappresenti l’approdo ultimo del cammino politico di ogni ex-elettore di qualcos’altro.


Tra il nuovissimo Grande Partito Democratico, contenitore tutt’altro che vuoto ma al contrario ancora tutto da riempire,   e la nuova formazione azzurra risulterà di certo arduo il compito che attende gli italiani alla prossima tornata elettorale. Centro-destra-destra o centro-destra-centro? Come buttare giù dalla metaforica torre, nonché dagli scranni governativi, uno dei due contendenti lasciando che  precipiti nel baratro del mero parlamentarismo d’opposizione? Ad ogni fiero figlio d’Italia spezza il cuore pensare che non possano governare tutti insieme(**) ma, ahinoi,  il teatrino della democrazia ha le sue regole, se non altro formali(***), e qualcuna di queste figure cardine della repubblica dovrà essere esclusa dall’esecutivo.

La breve crisi congiunturale attraversata dal paese volge dunque al termine e a noi non resta che scegliere, nell’intimo cantuccio della cabina elettorale, la più rosea delle alternative binarie quella cioè che contrappone l’ottimo a l’eccellente, vede sfidarsi in una leale tenzone  il “meglio” e il “meglio ancora”.

Taccia ora il lugubre coro degli scontenti, tornino a nascondersi negli angusti anfratti della loro stessa iattura le schiere dei catastrofisti, ceda le armi, prona nella polvere e coperta di vergogna, l’orda ragliante del disfattismo: delle loro funebri litanie il paese ne ha avuto francamente abbastanza.

E’ dunque con una speranza nel cuore, che si fa già granitica certezza, che ci sentiamo di annunciare che  quello che stiamo vivendo è un anno luminoso, foriero di novità e buone notizie per tutti gli elettori moderati italiani. A tutti gli altri elettori invece, quelli meno moderati, si ricorda che siamo nel 2007 e, se ancora non l’hanno fatto, è giunta decisamente l’ora di togliersi dal cazzo.

 

 

(*) Come si è di recente definita la Santachè, anatomicamente invertita come prima di lei soltanto Sauzer la Fenice di Nanto:

…quell’anarchico punkabbestia di Ken Shiro è avvisato.
(**) E non si sa mai…
(***) E anche qui non si perde la speranza di poterle un giorno superare definitivamente…

20 thoughts on “Cinegiornale 2007. Edizione Flash.

  1. uthertepes ha detto:

    Ecco a chi era parente la Santachè….assomigliava proprio a Sauzer….

  2. idiotaignorante ha detto:

    (*) Quindi per battere la Santanche’ e’ necessario utilizzare il Colpo della Distruzione dell’Universo?

  3. crystalbeach ha detto:

    Il problema è che prodi ha fatto approvare la finanziaria senza voto di fiducia e fini casini e bossi hanno fatto maramao al povero silvio che non volendo ammettere che la sua strategia politica inesistente è fallita forma un nuovo partito uguale a quello che già c’è. Dice che silvio che ha raccolto sette milioni e passa di firme per mandare a casa prodi. Dell’utri previti mangano gli ex socialisti craxiani e tutta la mafia al sud più svariati ex democristiani ormai trombati più un mucchio di gente che ha firmato su internet scrivendo le cose più assurde tipo viva zapatero oppure sono un trans amico di tua figlia. Il programma dle nuovo partito delle libertà è uguale al programma del nuovo partito democratico, cioè, non c’è. Moderati di tutta italia unitevi! Il motto è: andare al governo per non fare niente. Forza siori e siore unitevi c’è posto per tutti. Mi sa che m’iscrivo sia al partito democratico che al partito delle libertà così sono sicuro di vincere e poi così facendo potrò finalmente dissociarmi;-)

  4. AmaurotoValmont ha detto:

    … hemmm …
    L. B. ha rubato il Satellite…

    ;–)))

    Ciao

  5. Aramcheck ha detto:

    @Uther: Oscure parentele? Non lo so, Sauzer mi pareva troppo mite…

    @I&I: Invero dovrebbe essere così,
    ma temo non ne valga la pena :)

    @Crystalbeach: Mi sa che m’iscrivo sia al partito democratico che al partito delle libertà
    Crystal, secondo me a chi si fa tutte e due le tessere gli fanno lo sconto…

    @AlmaurotoValmont: Ti ho risposto da te, ciao.

  6. contenebbia ha detto:

    La foto della costituente ha un qualcosa di sublime. Ne sono ipnotizzato: degna di Lachapelle

  7. prion ha detto:

    Carissimo, mi sa che stavolta la cassandra, magari un po’ piu calda, sei tu (** E non si sa mai…). Eccoti qua la soluzione a tutti i problemi! Per la gioia di chi non avrebbe saputo scegliere tra centro-destra-destra e centro-destra-centro, Silvio e Walter propongono un esaustivo destra-centro-sinistra! E cosi non resta scontento nessuno…

    http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/politica/legge-elettorale-8/berlusconi-offeso/berlusconi-offeso.html

    Non so perche’ ma mi ricorda molto il famoso modulo 5-5-5 di Oronzo Cana’…

  8. prion ha detto:

    X CrystalBeach (…sono un trans amico di tua figlia)

    E di la verita’… eh… gliel’hai scritta tu sta frase confessa…

  9. crystalbeach ha detto:

    No io ho scritto sono il trans dell’altra sera caro silvio sto ancora aspettando le chiavi della villa che mi hai regalato

  10. crystalbeach ha detto:

    comunque mi sa che se si mettono insieme veltroni e silvio scendo in campo e faccio il partito della grande abbuffata, tutti insieme appassionatamente. Votatemi non farò niente e mi garantirò una buona pensione grazie.

  11. Aramcheck ha detto:

    @Crystal: Se lo hai scritto davvero meriti una statua a Piazza del Popolo.

    @Uther: Parlando con un collega ho scoperto che Sauzer, ma Ken Shiro in generale, è uno spartiacque generazionale tipo la “Freccia Nera”, un filtro passabasso a circa 35 anni.

    Chi non capisce la prima nota di questo post è vecchio, se ne faccia una ragione.

  12. utente anonimo ha detto:

    @Aram … chi invece la capisce, e a maggior ragione chi l’ha scritta, e’ un BAMBINO teledipendente, che non ha rispetto per l’eta’ e la saggezza che ne deriva!
    :-)
    Firmato: il collega “vecchio” … pfui!

  13. counterblogger ha detto:

    COUNTERBLOGGER vi invita su COUNTERBLOG

  14. uthertepes ha detto:

    Che bella spammata…

  15. roachy ha detto:

    Sauzer – Santarchè… sagace accostamento.

    Però cacchio non trasmettono da parecchio tempo Ken Shiro.
    Che belli i tempi in cui a qualsiasi ora, su qualsiasi canale, c’era un qualsiasi episodio di Ken…

  16. liliangish ha detto:

    il Moige non lo permetterebbe mai.

    sono riusciti a far censurare persino l’innocuo Dragon Ball… con Kenshiro i censori ci vanno a nozze.

    anche questo è un riflesso dell’era Berllusca.

  17. utente anonimo ha detto:

    Sono Marco!!!!

    Uatatatatatatatatatatata!!!!

    Una generazione cresciuta con Ken Shiro e i film americani è tendenzialmente e inconsciamente ultracristiana!
    Crediamo fortemente nella speranza del messia (ken shiro, Neo, o cristo che sia) e nel romanticismo della De Filippi e D’ Eusanio.
    Ma io conosco i punti segreti di hokuto e pertanto ho deciso di disattivare i miei ricettori subliminali con la hokappomakonkuto!

    uAAAAAAAAAAAAAATATATATATATATATATATA!

  18. uthertepes ha detto:

    Devi smetterla di bucarti…

  19. Aramcheck ha detto:

    @anonimo: Sono Marco!!!!

    Carletti è lei? Qual buon vento…

  20. Scacchino ha detto:

    Quanto tristemente risuonano consonanti le tue parole ed i miei pensieri.
    C’è qualcosa da dire su Veltroni che non è già stato detto. S’è parlato del buonismo, di quanto sia un finto volto nuovo, di quale bravo ed apprezzato sindaco sia stato, della modernità dell’uomo e del politico, del Kennedysmo.
    C’è qualcosa da dire ancora?
    Sì.

    PIRLA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...