Io, l’Europa e i Rumeni. (II parte)

Insomma, finchè c’è da fare l’Europa Nazione con popoli più civili di noi, più organizzati e più ricchi, io la convenienza per gli italiani ce la vedo tutta.

Anche se le svedesi non ci cagano ci conviene lo stesso.

Coi rumeni è diverso, mica gli svedesi vengono qui in massa come rumeni. Poi anche se vengono gli svdesi fanno i turisti e spendono i soldi, o magari fanno gli ingegneri e ci spiegano come si fanno i telefonini che noi li sapevamo fare ma ce lo siamo scordato.

Ma i rumeni? Voglio dire l’italiano della strada che se ne fa della Romania? Con tutti i problemi che comportano l’immigrazione, la delinquenza,  le baraccopoli. 

Poi i rumeni non sono più belli di noi,  cioè anzi ci somigliano pure un pò.  Non sono  neppure tanto più educati, soprattutto quelli che vengono qua.

Qua non ci viene mica la crème dell’aristocrazia rumena, mica ci vengono i borghesi rumeni, qui ci vengono operai, delinquenti e disgraziati. Gli operai lavorano e vabè, i delinquenti delinquono e i disgraziati l’una o l’altra cosa, dipende se c’è lavoro o no.

Se di rumeni, che non sono belli come gli svedesi, ne vengono tantissimi, come sembra che stia accadendo, aumenta pure la percentuale di deliquenti e  disgraziati.  Dice che nel triveneto gli operai ci servono, ma  delinquenti  e disgraziati no, quelli ce li abbiamo già. Soprattutto delinquenti ce ne abbiamo un sacco, li esportiamo in tutto il mondo da più di un secolo.

Ora, un paese che esporta qualcosa come il grano o il petrolio non ha mica bisogno  di importarlo, stessa cosa per i delinquenti.

Noi li esportiamo da sempre i delinquenti e ci siamo pure perfezionati. Pensa che adesso vanno all’estero con la valigetta piena di soldi, con la giacca e la cravatta. Siamo così bravi che nemmeno se ne accorgono più che sono delinquenti, come il clan Di Lauro che si è comprata tutta la città di Aberdeen in Scozia. Gli scozzesi mica se ne sono accorti che erano delinquenti. Li sappiamo camuffare gli assassini, siamo furbi noi italiani. Quelli impresentabili, senza la valigetta con i soldi e che non parlano inglese, invece ce li teniamo.

Però sono delinquenti nostrani, con loro c’abbiamo una certa confidenza.

Ci facciamo affari, gli compriamo la droga, gli diamo gli appalti, gli  facciamo le interviste: sono delinquenti organizzati. Non quanto gli svedesi ma sono organizzati, mica fanno le cose alla carlona come i rumeni. 

Quelli  disorganizzati o comunque impresentabili e violenti facciamo finta di non vederli, mica li mandiamo a Stoccolma, che sennò gli svedesi si incazzano. Civilmente, ma si incazzano pure loro.

Insomma ce ne abbiamo così tanti che li facciamo pure governare, li portiamo perfino in parlamento. E’ una questione di rappresentatività.

Il parlamento deve rappresentare il popolo e se il popolo italiano c’ha tanti delinquenti, hanno diritto di essere rappresentati pure loro. Poi c’è chi dice che, in proporzione, c’è più delinquenti in parlamento   che  fuori.

Quelli che lo dicono però sono tutta gente antipolitica e io non mi fido mica tanto.

Adesso lo so qualcuno salterà sù a dire che sono delinquenti pure quei ragazzi  che ieri, a volto coperto, dopo che quel rumeno ha ucciso quella signora hanno preso altri quattro rumeni a Tor Bella Monaca e li hanno mandati all’ospedale. Qualcun’altro dirà pure che quei ragazzi oltre che delinquenti sono pure fascisti.

Ma non è mica vero. I delinquenti se la prendono con la gente per bene mica con quattro rumeni sbandati che, statisticamente, erano un po’ delinquenti pure loro.Noi gente per bene, gente italiana, da quei ragazzi non abbiamo nulla da temere, quindi piano prima di dire che erano delinquenti e magari pure fascisti. C’è da fare dei distinguo.  Erano più dei giustizieri, gente violenta sì, ma contro i delinquenti mica contro la brava gente.

Ecco sì, quei ragazzi a volto coperto non sono delinquenti, sono come Batman.


      Batman a Tor Bella Monaca mentre ripristina l’ordine costituito.                                             

28 thoughts on “Io, l’Europa e i Rumeni. (II parte)

  1. liliangish ha detto:

    la cosa più simpatica è stato il commento di Storace: la colpa è del governo se i cittadini sono costretti a difendersi da sé.

    adesso la rappresaglia si chiama “difesa preventiva”…

  2. lilith979 ha detto:

    Sono reazioni ataviche: la tibù che si sente minacciata e reagisce con violenza e rigetto, il sacrificio simbolico di uno per tutti…la verità è che non siamo pronti per l’epoca in cui viviamo.

  3. uthertepes ha detto:

    E aggiungo questa citazione:

    “Prenderei fisicamente a pedate chi si fa giustizia da solo”

    (Intervista del 4 nov 2007 durante la trasmisscione dell’eghs prescidende di caranzia Lugia Annunziaaata)

    Chi lo ha detto?
    “Alfred” alias Gianfranco Fini

  4. crystalbeach ha detto:

    Ma scusate a parte quelle me…di naziskin e il solito noto gianfranco fini, lo avete letto il giornale repubblica il giorno dopo il fattaccio a tor di quinito? E il corriere della sera, il messaggero? Prima di queste notizie si discuteva di de magistris e forleo, di mastella fassino prodi e i furbetti delle scalate bancarie. Vuoi mettere attizzare le persone, che nessuno più le chiama per nome ma usa la parola gente per parlare di tutti e nessuno, contro i rumeni? E’ molto meglio far diventare tutti razzisti che far scoppiare un’altra tangentopoli ben più tosta della prima. Quei fascisti di me…che hanno accoltellato i rumeni non sono stati armati da fini ma dal sindaco veltroni che ha imposto a prodi di far votare subito un decreto razzista.

  5. utente anonimo ha detto:

    “Prenderei fisicamente a pedate chi si fa giustizia da solo”

    Si ma cosi si farebbe giustizia da solo, quindi per logica dovrebbe prendersi a pedate da solo (in un circolo vizioso infinito), il che puo’ essere indice di contrasto interiore nonche’ rappresentare un gesto di difficile esecuzione…

  6. Aramcheck ha detto:

    @Lilian: Storace ha una carica innata di simpatia. Prima cambiano il significato delle parole, poi le leggi e alla fine, quando gli va bene, cambiano la testa delle persone.

    @Lilith: Credo che il peggio debba ancora venire. Ragionavamo con Uther l’altra sera sul fatto che davanti ad una crisi in grado di abbassare radicalmente e su vasta scala il nostro tenore di vita, probabilmente vedremmo la gente spararsi per un litro di latte.

    @Crystalbeach: Anche da un problema reale riescono sempre a tirar fuori un effetto collaterale distrattivo. Sì aspetta il morto e si convoglia l’attenzione pubblica sullo “stato di emergenza“. Quel che non dicono mai è che quando si arriva allo stato di emergenza la classe dirigente ha già fallito. Ha fallito PRIMA.

    @Uther: Alfred? No, che c’entra lui coi fascisti? Lui è nato a Fiuggi.

    @anonimo: eh eh, acuta osservazione, anonimo.

  7. utente anonimo ha detto:

    davanti ad una crisi in grado di abbassare radicalmente e su vasta scala il nostro tenore di vita, probabilmente vedremmo la gente spararsi per un litro di latte.
    Paradossalmente, una selezione culturale da prendere in considerazione…
    Lilith

  8. uthertepes ha detto:

    @ aram….Alfred è il maggiordomo di Batman, ergo….

  9. Aramcheck ha detto:

    @ Uther:
    Lo so chi è Alfred avevo capito :)

    Ma (ironicamente?) facevo notare che Fini è nato pochi anni fa a Fiuggi e con certe “nostalgie” non ha mai avuto nulla a che fare…

  10. crystalbeach ha detto:

    A me Storace non fa molta simpatia e Fini credo che conosca bene la parola e il significato che la parola ha nostalgia, credo che anche Veltroni conosca bene il significato di quella parola e forse per dimostrare a chi non lo sapesse che lui con certo passato non c’entra niente diventa come fini e storace razzista. Non credo che il sistema abbia fallito, anzi credo che il sistema stia cambiando dal suo punto di vista in meglio. Si sta evolvendo alla grande. Basti pensare quanta confusione è riuscito a produrre all’interno dei nostri poveri cervelletti, ormai sempre più fritti e impanati, sempre più simili a cotolette. E’ dagli anni 40 che in America gira una teoria economica che è la teoria che oggi chiamiamo neoliberista. Sulla base di questa teoria il mercato si autoregola e funziona benissimo quanto meno stato e quanta meno partecipazione attiva dei sudditi c’è. Da ciò deriva che nei momenti di confusione totale e di mancanza di differenze, per mancanza di ideologie di riferimento, è possibile con piccoli stratagemmi impiantare in una società già pronta ad accoglierla una terapia simile se non uguale all’elettroshock basata su tre punti: 1- piccoli stratagemmi fuorvianti tesi a confondere, 2 – torture fisiche e psicologiche, 3 – privatizzazzioni di tutto ciò che prima si chiamava welfare, ovvero stato sociale. Il prodotto di tutto ciò è da sempre una bella dittatura, esempi di questa teoria applicata sono il cile di pinochet, l’indonesia, l’argentina dei desaparecidos, lo stalinismo in unione sovietica, franco in spagna, bush in america oggi. Il sistema funziona alla grande purtroppo.

  11. ilgattosilver ha detto:

    Potremmo fare un Erasmus (tipico nome rumeno, del resto): in cambio dei rumeni venuti in Italia potremmo mandare l’appena catturato boss Lo Piccolo (e lo piccolo di Lo Piccolo, catturato con lui) e un mazzetto di mafiosi; magari lì un po’ di galera se la fanno…

  12. crystalbeach ha detto:

    Credi davvero che dalle galere rumene i nostri bravi boss mafiosi non riuscirebbero comunque a comandare la morte di qualche magistrato italico se volessero? Ti ricorda niente la mattanza di quest’estate in germania? Non è un film di Tarantino, questa è realtà.

  13. SeaStar ha detto:

    Di ritorno dalla SplinderNight … è stato un piacere :D
    See ya

  14. ROBERTOPIERR ha detto:

    La soluzione del problema non è cosi semplice , si deve combattere la criminalità straniera in generale e non pensare solo ai rumeni. Se vuoi saper come la penso in modo dettagliato ho fatto un post anch’io sull’argomento.

  15. Aramcheck ha detto:

    La soluzione del problema non è cosi semplice ,

    Regola aurea:
    Leggere i post prima di commentarli.

  16. crystalbeach ha detto:

    Ho lasciato un commento all’articolo di robertpierre ora sono in moderazione, chissà forse mi pubblicano che bello;-)

  17. utente anonimo ha detto:

    aram sto ancora ridendo per la foto; mi viene un dubbio: chi sarà l’uomo ragno allora??
    io non lo so più che ne devo pensare di questi sbandati rumeni, nel senso che mi inchino a quelle rocce fra loro che sgobbano nei cantieri: ammiro la loro prestanza fisica; ma non sopporto più i loro connazionali alla stazione laurentina a bere e pisciare di continuo, nauseando anche il + infame cane randagio rabbioso di romasud. e ora che mi accorgo che dietro a una scuola è sorto -omiodio- un campo con tende e stracci appesi e non succedeva da quando avevo 6 anni (circa 25 anni fa)… bè qualcosa è andato storto, eh walter…

  18. utente anonimo ha detto:

    quello di prima sono io, cioè paolo (ex drulo krytes). sorry aram

  19. crystalbeach ha detto:

    Per Lilith ” la verità è che non siamo pronti per l’epoca in cui viviamo.”

    Inizialmente ho letto con superficialità il tuo commento e me ne scuso. Ora nel rileggerlo mi è venuto da sorridere. Ho pensato a un mio amico che tenta sempre di convincermi che io non esisto, anzi, che nessuno di noi esiste, rifacendosi agli insegnamenti di Ospensky( non so se si scrive così e tanto meno so come si pronuncia) scrittore e pensatore russo che ha scritto un libro assurdo e difficile da comprendere ma interessante ” la quarta dimensione” dove appunto dimostra la limitatezza delle nostre normali conoscenze e arriva a teorizzare che esiste una quarta dimensione in cui è possibile accorgersi che siamo superati e che nessuno di noi esiste veramente. Siamo all’apocalisse, ah ah ah. Ma chissà potrebbe essere vero. E se fosse quest’epoca a non essere pronta a contenerci? E se fossimo capaci di viaggiare attraverso infinite dimensioni e solo la nostra paura ci evitasse di farlo? ;-)

  20. lilith979 ha detto:

    Carissimo, sono lieta di averti ispirato una riflessione ;) anche se non ho ben capito perchè ti è venuto da sorridere: credi forse che io mi riferissi alle teorie sulla possibilità dell’esistenza delle dimensioni parallele?
    Beh, in realtà non era tanto questo, quanto una convinzione che l’Italia ed il popolo ivi contenuto ha la peculiarità di non essere “sintonizzata” con la mentalità, la cultura e lo sguardo insomma dei Paesi con cui pretende di accompagnarsi; perciò, rimane “Gemeinschaft” per gli svedesi e “Gesellschaft” per gli albanesi, senza trovare (se è per questo, non mi pare neanche che cerchi…) un suo ruolo nella dimensione globale.
    Poi, al fatto di poter viaggiare tra i mondi paralleli, ci penso parecchio anche io, ma questa è un’altra storia, e la si dovrà raccontare da un’altra parte.. ;)

  21. Aramcheck ha detto:

    @Riley: Spam artistico (adoro Bacon) ma sempre spam.

  22. crystalbeach ha detto:

    Per Lilith

    mi è venuto da sorridere non per il discorso sulle realtà parallele ma perchè per un attimo leggendoti ti ho accomunata a questo mio amico che è molto apocalittico nelle sue spiegazioni. Così come tu me l’hai spiegata sono pienamente daccordo con te non siamo adatti a quest’epoca. Io, almeno, sicuramente no. Mi sento vecchio perchè non riesco a capire molte cose che provengono dalle nuove generazioni. Quando vedo, ad esempio, fascisti e nazisti uniti a anarchici e comunisti nell’andare all’assalto di caserme della polizia per l’ingiusta uccisione di un tifoso laziale penso che qualsiasi ragionamento politico sociale non abbia più alcun senso. Poi magari quegli stessi fascisti che picchiano la polizia quel giorno(domenica sera a Roma) sono gli stessi che vorrebbero più polizia quando viene uccisa e stuprata una donna da un rumeno. Semplicemente pazzesco. Ciao

  23. lilith979 ha detto:

    @aram, uomo di ghiaccio…non è spam.

    @crystal, ho capito, mi hai “sentita” lapidaria. Comunque la penso esattamente come te sulla questione dei disordini.

  24. uthertepes ha detto:

    Vorrei tornare “a bomba” xkè il problema mi sembra serio.
    Purtroppo sono stato vittima insieme alla mia comvivente di un furto nel nostro appartamento la settimana scorsa. “Ignoti” si sono introdotti trafugando tutto quello che era trafugabile…mentre dormivamo.
    Fermo restando che il 90% delle persone che l’ha saputo ha detto ” So stati ‘sti li rumeni” mi sono limitato a rispondere :” Sono sicuro che erano ladri…”.
    Sette giorni prima a Milano mi hanno spaccato un vetro della macchina di notte e nell’ultimo mese hanno rapinato due grossisti miei clienti a Roma (vendono materiale elettrico, non oro…).
    Effettivamente noto un certo aumento di criminalità….

    Ho parlato per un ora con i due carabinieri venuti da me per fare la denuncia e altre due ore con un poliziotto mio vicino di casa e ne è emerso un quadro niente male che ho verificato di persona navigando un pò (perdonatemi la diffidenza nei confronti dei tutori della legge, chi mi conosce sa che ce l’ho nel DNA).

    Vengo al punto. Pare che a Roma ci siano la metà delle volanti di polizia rispetto a 10 anni fa, Torino ridotte a un quarto e Milano ai 2/3 del normale.
    Inoltre parliamo di automobili che vengono spinte a fare oltre 300mila chilometri (vi garantisco che una macchina comincia a non essere molto affidabile oltre quei numeri, specialmente se devi correre…) prima di cambiarla.
    Quindi appare evidente che i tagli effettuati ci hanno riportato indietro, in un momento in cui cresce la popolazione del paese.
    Ovviamente la popolazione cresce perchè giungono da noi lavoratori, disgraziati e delinquenti (come giustamente dice aram) e quindi la criminalità non può che aumentare.

    Concludendo nel nostro paese in questo momento la criminalità sta crescendo e il controllo diminuisce. OTTIMO.

    Che fare?
    1) Cambiare Paese
    2) Accetto suggerimenti…

  25. utente anonimo ha detto:

    cambiare paese. Si ma dove?

  26. Aramcheck ha detto:

    @anonimo: cambiare paese. Si ma dove?
    La Svezia, appunto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...