La donna nella foto coi suoi meravigliosi occhi azzurri non è un’assassina. La donna nella foto col  grigio precoce dei suoi  capelli, malgrado cio’ che hanno scritto recentemente i giornali, non è una rapinatrice e non le sono mai stati imputati reati di sangue ne possesso di armi. La donna nella foto si è beccata 43 anni di carcere, parte dei quali scontati in regime di deprivazione sensoria a Lexinghton nel Kentucky una prigione che in seguito è stata  chiusa per  “inumanità”. La donna fiera che vedetenella foto in quel frangente venne operata di cancro squamoso uterino. Quarantatrè anni di carcere in Italia non se li becca neppure un infanticida, scontarne 23 come è capitato a lei è praticamente impossibile. La donna della foto porta sulla carne le stigmati del maccartismo di ritorno,  di sentenze draconiane, della ferocia dittatoriale di cui a volte, in silenzio,  le democrazie sanno essere capaci. Il fatto che la donna nella foto oggi sia libera è una buona notizia. Il fatto che la libertà di Silvia sia soltanto l’effetto collaterale di un provvedimento generalizzato e contingente, frutto di tortuose mediazioni politiche, infinite manfrine e macchiato da allucinanti incoerenze, dà il metro di come le buone notizie in Italia siano per lo piu’ frutto di eventi involontari ed  episodici.

One thought on “

  1. 4rch4ngel ha detto:

    Forse il caso di Silvia Baraldini fu davvero il primo segnale dell’indebolimento di quella che si poteva definire la piu’ grande Democrazia del mondo.
    Quella fu la prima crepa, invisibile ai molti.
    Oggi e’ facile vedere interi muri venir giu mentre i diritti civili fondamentali vengono lesi quasi indiscriminatamente.

    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...