Vita e proprietà nella polveriera d’america. (post del 10 Settembre recuperato)

Sembra che due giorni fa il sindaco di New Orleans abbia dirottato le forze di sicurezza dalla ricerca dei superstiti all’azione contro lo sciacallaggio. Il sindaco di New Orleans ha sancito la scala di priorità nell’emergenza favorendo la proprietà di fronte alla vita dei suoi concittadini. Senza scendere nel merito (sarà pure sciacallaggio saccheggiare negozi di elettrodomestici e case dei ricchi in cerca di gioielli, ma lo è procurarsi acqua e viveri in un supermercato?) pare che anche Bush si sia posto sulla stessa linea rilasciando piu’ dichiarazioni sui “cazzuti” soldati pronti a sparare alla testa degli sciacalli che sulla logistica dei soccorsi. Evidentemente il potere puo’ permettersi, a tragedia ormai iniziata, 10000 morti in piu’ o in meno ma non puo’ assolutamente permettersi di mostrare un’immagine debole di se.
Questo significa almeno un paio di cose. La prima, lapalissiana a chiunque abbia mai sfogliato distrattamente un libro di storia,  è che la scala delle priorità dello stato non è mai quella del popolo che questo stato dovrebbe rappresentare, di qui tutti i miei dubbi sulla rappresentanza.
La secondo è che la fobia contro ogni logica di non apparire debole, e’ segno che lo stato è debole. Spero che la gente bloccata a New Orleans si prenda tutto cio’ di cui ha davvero bisogno. Spero che i soldati si riufitino di sparare. Non ho speranze per dei politici che quando servono medici e ingegneri, promettono che manderanno i cowboys.

 

 

 

 

2 thoughts on “Vita e proprietà nella polveriera d’america. (post del 10 Settembre recuperato)

  1. http://google.com ha detto:

    I really was browsing for points for my blog and located your own blog,
    “Vita e proprietà nella polveriera damerica.

    (post del 10 Settembre recuperato) Aramcheck”, do you mind in case I start using
    a handful of of your own tips? Thanks a lot -Traci

  2. http://google.com ha detto:

    “Vita e proprietà nella polveriera damerica.

    (post del 10 Settembre recuperato) Aramcheck”
    was indeed in fact engaging and useful! Within todays world that is quite hard to do.
    Thx, Dora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...